optionen handel.

Mirella Raganato

Categoria: Poetando

 

POESIE

 

dI Mirella Raganato

 

 

 

Alito salentino

 

Una leggera brezza

Sfiora la mia pelle

Socchiudo  gli occhi

Profumo di salsedine

Respiro il Mare

Mi lascio inondare

Dall’azzurro

Sedurre dal canto

Dolciastro delle sirene

Trattengo la visione

Non cerco di destarmi

Sollevo il viso

Calde dita lo accarezzano

Il Sole mi stringe

In un sensuale abbraccio

Respiro il Mare

Espando i miei polmoni

Rompo le catene

Che serrano la mia anima

Mi lascio andare

Libera di volare

Di correre a piedi nudi

Sulla ruvida pietra

Di calpestare i critimi

Antichi sapori di

un’infanzia lontana

Una leggera brezza

sfiora la mia pelle

mi desto

negli occhi il Mare

 

 

……………………………………………………………..

 

Il Mare

 

La vanità civettuola

Del Cielo allo specchio

 

…………………………………………………………….

 

 

La pioggia d’estate

 

Quando il Sole arde

La Terra brucia

L’Ombra si dilegua

Le case serrano i loro cuori

Proteggono esseri inermi

Soggiogati dal torpore

Una lucertola immobile

Assapora il profumo

Delle zolle avide

Una farfalla

Si posa indolente

Su fiori zuccherini

Un cane

Trova sollievo

Tra cavernosi  ulivi

Una nuvola

Minaccia la luce

Adombra l’estate

L’aria si muove

Ondeggia il suo velo

Ride sorniona

Una goccia

Siero magico della vita

Brilla su una foglia assetata

Un’altra sfiora

Asciugandosi la pietra

L’odore pungente

Delle stoppie bagnate

Schiaffeggia volti assonnati

Ridesta antiche passioni

La pioggia d’estate

canta il risveglio!

 

…………………………………..

 

 

Un saltello

 

Un saltello

Due, tre … campana!

Risa festose

Petali di rose vermiglie

Faccine ansimanti

Treccine scomposte

Nastri svolazzanti

Soffici calzine

Bambine claudicanti

Un saltello

Due, tre … campana!

Voci chiassose

Dal tempo sfumate

Dal ricordo intrappolate

FreshJoomlaTemplates.com
L'utilizzo degli scritti e delle immagini di questo sito WEB è libero e gratuito.

Si rilascia l'autorizzazione per eventuali usi ma si fa obbligo, senza alcun compenso, di indicare nome
e cognome degli autori. ( Art. 10 DLGS 154/97 )