EVENTI

 

 



 

 

EVENTO DELL''8.6.19 

SERATA DEDICATA AL POETA BRUNO EPIFANI

Bruno 3

 

Quando un poeta muore sta a chi resta dargli voce e diffondere con ogni mezzo le sue poesie. 
È ciò che hanno fatto Marirò Savoia e Maurizio Mazzotta in un evento organizzato dalla SOCIETA' OPERAIA di Novoli e da ESSERE UOMO. 

Sabato 8 giugno nella sede della Società Operaia  di Novoli, ore 19:30 hanno ricordato BRUNO EPIFANI, il poeta salentino che amò la sua                    terra, ma che cercò altri "approdi".

Ha introdotto la serata la prof.ssa Ottavia Madaro. 
Interventi musicali della Scuola di Musica "Harmonium" di Novoli: pianista Dalila Arnesano, voci Mirella Aierba e Francesca Santo.

 

SERATA NOVOLI B.E. A1

 SERATA NOVOLI B.E. B B

 

 

 SERATA NOVOLI B.E.  C3

 

 



 ANNO 2019 - RASSEGNA IL CINEMA POVERO A NOVOLI

 

In: Spettacolo & Cultura

il PaeseNuovo.it

 

 

 

Mau 2   

NOVOLI (LE) – Una primavera all’insegna del cinema per la Società Operaia di Novoli, che nelle prime due settimane di aprile ospiterà

la rassegna Il cinema povero a cura diMaurizio Mazzotta: tre appuntamenti durante i quali saranno proiettati alcuni dei cortometraggi

del film-maker novolese. 

Insegnante di Lettere, psicologo e psicopedagogista con la passione del cinema e della narrativa, Maurizio Mazzotta 

originario di Novoli, ha passato gran parte della sua vita a Roma, ma è tornato nel Salento dopo la pensione: da allora il cinema è diventato la sua attività principale e con questa ha riscosso un notevole successo.

La "povertà" che caratterizza la sua produzione cinematografica riguarda in realtà solo i mezzi che un certo tipo di cinema ha a disposizione: come dimostrato dal suo lavoro, quello che ama definire povero è infatti un cinema dinamico, ricco di idee, originalità e vitalità. Lo confermano una ventina di opere che Mazzotta ha all’attivo ed i numerosi riconoscimenti che ne hanno premiato la carriera, i vari festival cui ha partecipato e la presenza di due sue opere sul sito IMDb (International Media Data base). Degna di nota è sicuramente la sua partecipazione come invitato fuori concorso al Festival Internazionale del Cinema di Berlino del 2011 con il suo film di maggior successo, Perdizione.

Durante le tre serate di proiezione presso la Società Operaia in piazza Margherita a Novoli sarà l’autore stesso, insieme alla prof. Ottavia Madaro, ad introdurre i propri cortometraggi attraverso la discussione di temi legati al cinema povero.

Di seguito il programma:

Martedì 2 Aprile ore 19.30:

  • •Presentazione della serata a cura dellaprof. Ottavia Madaro;
  • •Introduzione al “Cinema povero” a cura dell’autore Maurizio Mazzotta;
  • •Proiezione dei cortometraggi: Manichine(20’ – Migliore regia al Cortocinema Pistoia 2017); Giacomo o dell’inquietudine(20’ – Finalista a Inventa un film 2006).

Venerdì 5 Aprile ore 19.30:

  • •Presentazione della serata a cura della prof. Ottavia Madaro;
  • •Problemi del “Cinema povero” a cura dell’autore Maurizio Mazzotta;
  • •Proiezione dei cortometraggi: La parrucchendola e il garziere(30’ – da poco in giro per il mondo); Perdizione(10’ – Migliore idea comica all’Arzano Humor Ciak 2007; Migliore Autore al Festival del Cinema Invisibile 2008; Miglior film al Salento Film Festival 2009; Invitato Fuori Concorso al Berlinale del 2011).

Martedì 9 Aprile ore 19.30:

  • •Presentazione della serata a cura dellaprof. Ottavia Madaro;
  • •Il “Cinema povero” in Italia a cura dell’autore Maurizio Mazzotta;

Proiezione cortometraggi: Fanculo libertà(20’ – coautore Dario Patrocinio– Miglior Attore al Manila 2013); Cuore di mamma(20’ – Invitato all’IMDb nel 2009).

 



 

2019 - Palazzo Marchesale di Arnesano 

venerdì 1.3.19

 

Interessante serata, organizzata dalla Serrezzùla di Anna Misurale, nel palazzo marchesale di Arnesano con la visione del cortometraggio â€œLa vera storia della parrucchendola e del garziere” del regista Maurizio Mazzotta. 

 

Un filmato surreale che nasce da situazioni o circostanze reali per entrare nel fantastico, nell’immaginario, nella surrealtà, e raccontare verità e riflessioni su problematiche sociali ed esistenziali.

 



 

VERNOLE 2018 

EVENTO DEL 6.10 18 -   SERATA FINALE

della RASSEGNA DI CORTOMETRAGGI - “Il cinema povero”

 

 

 

CORTI 6 OTTOBRE 3

 

 

La Rassegna di cortometraggi  â€˜IL CINEMA POVERO’, che si è svolta a Vernole (Le) dal 27 Aprile al 22 Giugno 2018 organizzata dall’Associazione Culturale Li Talornie da Essere Uomoin collaborazione con ilComune di Vernole,si è conclusa con una serata finale il 6 ottobre presso l’AUDITORIUM SCUOLA PRIMARIA 

La rassegna si proponeva di rivelare al pubblico dei cinefili il fermento del “cinema povero” e di dibatterne le problematiche con gli Autori. I lavori proposti potevano essere cortometraggi, documentari, videoclip musicali e non. 

Nella serata finale sono stati proiettati i film scelti dal pubblico.

 

La Rassegna ‘IL CINEMA POVERO’ - prima edizione - che si svolgerà a Vernole (Le) dal 27 Aprile al 22 Giugno 2018 (con cadenza quindicinale)  Ã¨ organizzata dall’Associazione Culturale Li Talornie da Essere Uomo(www.mauriziomazzotta.it- Il sogno dell’uomo di essere uomo) in collaborazione con il Comune di Vernole.

La rassegna  si propone di rivelare al pubblico dei cinefili il fermento del “cinema povero” e di dibatterne le problematiche con gli Autori. I lavori proposti possono essere cortometraggi, documentari, videoclip musicali e non. In una serata finale da definire, saranno riproiettati i filmati scelti dal pubblico. 

 

REGOLAMENTO 

1 - L’iscrizione alla Rassegna è gratuita e aperta ad ogni genere filmico in lingua italiana: cortometraggi, documentari, videoclip musicali e non. Sono ammesse opere già presentate o premiate in concorsi o altre rassegne.

 

2 - Possono essere inviate opere girate in qualsiasi formato, della durata massima di 30 minuti. Il tema è libero e ciascun Autore è responsabile dei contenuti del film presentato e della diffusione di musica coperta da copyright. L’Autore inoltre assicura e dichiara (vedi Liberatoria in fondo )che l’opera non presenta contenuti a carattere diffamatorio o lesivo della dignità altrui.

 

3 - Si auspica la presenza degli Autori in sede di proiezione e dibattito.

 

4 - Le opere saranno accettate preferibilmente su supporto DVD oppure su file MP4 scaricabile da link (Dropbox, Vimeo, ecc…) e dovranno pervenire insieme alla scheda di iscrizione (in fondo) entro e non oltre il 10 Giugno per posta prioritaria a questo indirizzo: 

Rassegna ‘Il Cinema Povero’ - ASSOCIAZIONE LI TALORNI - Via S.Nicola, 19 72029 VERNOLE (LE).

In alternativa, telefonare alla Segreteria 380/7536803. Per i file MP4 da scaricare, inviare il link  per mail:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Eventuali spese di spedizione sono a carico dei partecipanti. L’organizzazione non è responsabile per i danni o smarrimento delle opere inviate che, comunque, non saranno restituite e rimarranno negli archivi dell’Associazione.

 

5 - Per fini organizzativi i lavori inviati o consegnati o scaricati saranno pre-selezionati dai responsabili della rassegna.

 

6 -  Il regolamento può essere visionato anche sui seguenti link:

https://www.facebook.com/cinemapovero

www.mauriziomazzotta.it 

 

Facsimile di scheda da inviare insieme all’opera

 

RASSEGNA “Il cinema povero”  - Vernole aprile-giugno 2018

All’associazione LI TALORNIVia San Nicola, 19 - 73029 VERNOLE (LE)

 

-      Titolo, durata e anno di produzione del filmato

-      Nome e Cognome del Regista, indirizzo completo, telefono e mail

-      Se l’opera inviata è stata premiata in altre Rassegne o Festival

-      Breve sinossi di presentazione

 

DICHIARAZIONE DEL REGISTA E LIBERATORIA

L’Autore assicura e dichiara che l’opera non presenta contenuti a carattere diffamatorio o lesivo della dignità altrui. Inoltre dà il consenso a diffondere, senza scopo di lucro, l’opera o parti di essa nei social e/o nei siti degli organizzatori della Rassegna.

 

Data                                    firma

 



 

Lecce Laica ANNO 2018

Locandina Parrucchendola  A4 2

 

La vera storia della parrucchendola e del suo amico garziere

Una storia apparentemente surreale, basata su giochi di parole, che al termine finisce per convincere perché in fondo si parla di qualcosa  che è verità incontestabile.

 

 

 




ANNO 2018 MAGLIE 

MAGLIE 14.12.18   -  FONDAZIONE CAPECE

 

1 • Saluti iniziali (Elena o Rossano)

2 • INTRODUZIONE DANIELE SU MAZZOTTA 

3 • IL SURREALISMO NELLA REGIA DI MAURIZIO  

Domanda: "Surrealista si nasce o si diventa?" 

Risposta: Si nasce e si coltiva con la fantasia. Sfruttando i sogni, anche quelli degli altri. Uno psicologo ha molte occasioni.

4 • BREVE INTRO DI "MANICHINE"  

Domanda: Come nasce "Manichine"? 

Risposta: Da una fantasia, meglio da un racconto di un amico scrittore, ma solo lo spunto. Con le sue manichine ho percorso strade differenti, ho inventato un’altra storia.

5 • PROIEZIONE CORTO Manichine

6 • IL SOGNO. Breve intervento di Daniele  

Domanda: Cosa significa "sognare" in questo cortometraggio?

Risposta: Quando si parla di sogno si intende non solo la fantasia, cioè il sogno a occhi aperti, si intende forse soprattutto un progetto di vita improntato agli ideali più belli dell’uomo. Si pensi ai grandi uomini del passato e del presente. In questo film mentre una manichina sogna di potersi muovere – ovviamente – osservando gli umani, l’altra scopre il desiderio e il sogno per realizzare il desiderio che sono propri dell’uomo. 

Domanda: Si nota la totale assenza di una colonna sonora musicale. Perché questa scelta?

Risposta: Un linguaggio espressivo non dovrebbe aver bisogno di stampelle. Quanti film si ricordano forse più per la musica di grandi compositori?

8 • BREVE INTRO DE "LA PARRUCCHENDOLA... Daniele parla della nascita del corto (dal racconto, ecc..) 

Domande: Il racconto è del '95. Perché il corto dopo quasi 20 anni? Pensavi già ad una trasposizione cinematografica o l'idea è nata negli anni seguenti?

Risposta: L’idea è nata quando mi sono dedicato ai corti, cioè da quando sono in pensione. Cercando tra le mie storie per trasportarle in film, mi sono detto “TOH C’è anche questo. Ma ho atteso qualche anno data la complessità della realizzazione.

9 • PROIEZIONE CORTO

10 • IL MESSAGGIO DE "LA PARRUCCHENDOLA. Breve intervento di Daniele sul "Democratizzazione del lavoro, tema del lavoro e del potere, presenza di varie tematiche: politica filosofia psicologia, religione, voglia di conoscere e conoscersi, provocatoria ambizione nello stacco dei RUOLI, per esprimere la forte diversità tra gli ANIMI umani 

11 • Mazzotta: eventuale breve intervento sulle interpretazioni stimolate dal film. Per me è obiettivo raggiunto  quando un’opera stimola differenti interpretazioni. Ciò è possibile in particolare con il surreale. Ho ascoltato interpretazioni alle quali non avevo pensato.

12 • Daniele :PERSONAGGI. Scelta e sviluppo. - RETROSCENA (prato paradiso, scelta di altra location-necessità aguzza ingegno-cinema povero)

13 • Mazzotta: â€¢ CINEMA POVERO

 



 

ANNO 2018 LECCE GIORNATA DELLA  POESIA

 

 Giornata poesia2

 

Universita’ del Salento – Laica – Valori e Rinnovamento

Passeggiata letteraria 2a edizione:


Per le vie del Barocco

ItInerarIo:


Castello di CarloV,Porta‘falsa’(Piazza.G.Libertini) - ore 16.45 - raduno e prima tappa Chiostro dei Teatini, Corso Vittorio Emanuele II - ore 17.45 - seconda tappa
Chiostro del Seminario, Piazza Duomo - ore 18.30 - terza tappa 

testI: Rafael Alberti, Giovanni Bernardini, Vittorio Bodini, Vincenzo Ciardo, Girolamo Comi, Ercole Ugo D’Andrea, Luciano De Rosa, Fernando Manno,Vittorio Pagano, Claudia Ruggeri.

IntroduzIone alle letture: Antonio Lucio Giannone 

VocI: Carlo Salvemini, Antonella Agnoli, Bruna Caroli, Anna Lucia Cudazzo, Roberto Fatano, Simone Franco, Simone Giorgino, Patrizia Guida, Maurizio Mazzotta, Wojtek Pankiewicz, Giovanna Politi, Piero Rapanà, Riccardo Rella, Claudio Riso, Marirò Savoia, Carolina Tundo, Walter Vergallo. 

MusIca: Gianluca Milanese - Foto: Ennio Rella 

 









ANNO 2018 LECCE PAL TuRRISI via Marco Basseo 16
01. 02 ore 18:30

 

 

Grotta Cervidalla grotta dei cervi 2

 

serata sulla

GROTTA dei CERVI

 

Ideatrice Anna FRAPPAMPINA

 

Presentazione della GROTTA . I pittogrammi

 

La Grotta dei Cervi, un tesoro nascosto sotto la costa del Salento

Oltre 3000 pittogrammi del neolitico decorano la Cappella Sistina della preistoria. 

La Grotta dei Cervi si trova a Porto Badisco vicino a Otranto a una profondità di 26 metri sotto il livello del mare e non è una grotta qualunque, si tratta infatti del complesso pittorico neolitico più imponente d’Europa tanto da essere chiamata anche la Cappella Sistina della preistoria.

Non tutti sanno che il Salento Ã¨ una delle zone più grandi d’Europa a ospitare dolmen, menhir e monumenti megalitici, se ne contano circa 120 in tutto il territorio.

 

Il gruppo degli speleologi scopritori

 

Maurizio Mazzotta legge la lettera di Cesare Borgia all’amico Severino Albertini

Defunto capo del gruppo di scopritori della Grotta dei Cervi di Porto Badisco

 

 

 



 

 

ANNO 2018 LECCE - LAICA

 

LAICA 2018.2

 

 

 



ANNO 2017 LECCE - LAICA

 

 

LAICA 2017. 2

 

 




ANNO 2017 LECCE - CARLO V

 

loca 3

 

 

 



 

 ANNO 2017 MARTANO SCALETTA

 

I FILM – CORTOMETRAGGI 

Martano venerdì 10.11.17 – ore 18 - Sala Voytila

 

SCALETTA della serata

-      Avvio di Eliana  - Brevi interviste tra un film e l’altro

-      Proiezione Fanculo libertà

-      Proiezione Manichine

-      Proiezione Perdizione

 

 



 

ANNO 2016  LECCE PAL TURRISI IL FEMMINILE NELLA FIABA  

 Il femminile 2   

IL FEMMINILE NELLA FIABA

PALAZZO TURRISI – 8 MARZO 2016

 

Ore 18

-Introduzione musicale a cura di Gianluca Milanese

- Saluti istituzionali: ass. Delli Noci

Ore 18.15 - 18.30

Introduce: Wojtek

Presentazione del progetto: Chiara Armillis e Paola Armillis

Ore 18.30 - 18.45

Interventi: Bruna Caroli, Orsola Fiorentino, Pompea Vergaro

Ore 18.45 - 18.50

Incursione musicale di Gianluca Milanese

Ore 18.50 - 19.20

Performance di Danza, lettura testi e incursioni musicali: Alessandra Graziuso, Pompea Vergaro, Lela D'Amato, Gianluca Milanese, nel seguente ordine:

-  Balletti: Sorellastre, Cenerentola, Fata

-  Lela D'Amato (“C'era una volta” di Italo Calvino e “Fata” di W. Shahespeare) + flauto di Gianluca Milanese

-  Balletti: Cappuccetto rosso, La donna è mobile, La Bella e la Bestia

-  Lela D'Amato (La donna Immobile) + flauto di Gianluca Milanese

Ore 19.20- 19.40

Teatro dei Burattini - Una notte in terrazza: 

Introducono Orsola Fiorentino e Maurizio Mazzotta

Ore 19.40 - 19.45

Dalla fiaba al mito - Penelope. Il tempo dell'attesa

Daniela Mandorino

Ore 19,45 – 19,55

Performance di Danza, lettura testi e incursioni musicali: Alessandra Graziuso, Pompea Vergaro, Lela D'Amato, Gianluca Milanese:

-  Balletto: Immagini archetipiche

-  Lela D'Amato (Testo Emily Dickinson) + flauto di Gianluca Milanese

Ore 19.55 - 20.00

Saluti: Wojtek

Chiusura Musicale: Gianluca Milanese

 



 

ANNO 2015 MARTANO Sala Conferenze â€“ Piazza Caduti

WINTER SCHOOL  ITACA MIN FARS HUS

 


MAURIZIO MAZZOTTA Gioie e dolori del “cinema povero”

P R O G R A M MA 

Giovedì 19 febbraio 2015 ore 18.30: Primo incontro: la REGIA

Proiezioni: 

Bella signora 2004 - 18’ Selezionato al “FESTIVAL DEL CINEMA EUROPEO 2004”

Giacomo o dell’inquietudine (2005) – 20’ Selezionato a: “CORTOVISIONE”, “CINEMA DI FRONTIERA”, “La 25ma ora” della rete TV La 7, Qualificato a: “INVENTA UN FILM”

 

Venerdì 20 febbraio 2015 ore 18.30: Secondo incontro: la RECITAZIONE

Proiezioni:

Se fosse un caso 2006 - 15’ Selezionato a “CINEMA DI FRONTIERA”

Cuore di mamma 2007 â€“ 21’ Selezionato a “il Corto.it”. Finalista nel 2008 a “INVENTA UN FILM”. Premiato a “ECOLOGICO INTERNATIONAL FILM FESTIVAL”. Invitato all’IMDb (International Movie Data base).

 

Giovedì 26 febbraio 2015 ore 18:30

Terzo incontro : la RIPRESA

Proiezioni:

Amen 2010 â€“ 22’ Selezionato a: “FESTIVAL DEL CINEMA INVISIBILE”; “ECOLOGICO INTERNATIONAL FILM FESTIVAL”

Il cuore nei piedi 2009 - 20’ riflessioni sul tango di Maurizio Mazzotta e Maria Rosaria Savoia 

 

Venerdì 27 febbraio 2015 ore 18.30:

Quarto incontro: la POSTPRODUZIONE

Proiezioni:

Il viaggio del rimorso 2011 â€“ 22’ Ispirato alla poesia â€œIl corvo” di E.A. Poe-Traduz e adatt di M .Mazzotta.
Selezionato al “BIFEST” e al “FFF”

Perdizione 2006 â€“ 10’ Finalista a “La 25ma ora”. Premiato Migliore idea comica a “Arzanohumorciak”.Migliore Autore a “Festival del Cinema Invisibile”.Premio Corea Miglior film nel 2008 a “Salento film festival”. Invitato all’IMDb (International Movie Data base) e al BERLINALE del 2011

El tango es sueno 2008 - 06’ Premiato a “Corto Magliese”

 

 

 

 

 

 

 



 

anno. ???  LECCE LAICA 

 CIBO 2

 



 

ANNO  ??? TEATINI FLORA RUSSO 

 

Flora russo 3. jpg

 

 



 

anno. ??? MELENDUGNO

 

Melendugno

 

 



 

anno. ???  LECCE - SPAZIO SCENA STUDIO 

 SPAZIO SCENASTUDIO

 

            retrò  â€“ spettiva

 

rac-corti  racconti e cortometraggi di Maurizio Mazzotta

 

 

racconti : Incontri e scontri, Roma anni Sessanta-Settanta ( il clima di quegli anni )

 

corti :  Esperienze di film-maker, Lecce anni Duemila ( discussioni sul Cinema povero )

 

performance di tango : Angelo e Gabriella, Marcello e Francesca

 

 

programma delle tre sere

 

Prima sera:        - Bella signora 18’   

DOM 16.1.11     - Amen 27’ 

ORE                    - Perdizione 10’ 

- performance di Tango 15’

 

Seconda sera:   - Giacomo o dell’inquietudine 20’

DOM 30.1.11     - Se fosse un caso 15’ 

ORE                   - Cuore di mamma 18’

 

Terza sera:        - El tango es sueno 6’

DOM 13.2.11     - Il cuore nei piedi 35’ 

ORE                   - performance di Tango 15’

 

 

racconti : Incontri e scontri, Roma anni Sessanta-Settanta 

 

 

 

 

 



 

ANNO??? - MARTANO galleria stomeo 

GALLERIA D’ARTE STOMEO

PRESENTA

IL REGISTA MAURIZIO MAZZOTTA

 DOMENICA 27 FEBBRAIO ALLE ORE 18:OO NELLA GALLERIA D’ARTE STOMEO A MARTANO

 

 

Presentazione e proiezione dei cortometraggi di Maurizio Mazzotta:

Amen, ultima produzione del filmaker e Perdizione invitato al recente  

Festival di Berlino.

 

AMEN:

Il dramma di una famiglia sconvolta dalla notizia che il figlio,  

partito per scopi umanitari, è rimasto ucciso da una bomba nella  

scuola elementare dove insegnava come volontario.

 

Interpreti: Maria Rita Metrangolo, Mara Spinelli, Maurizio D'Anna,  

Alessandro Stajano, Maurizio Mazzotta

Soggetto e sceneggiatura:  Maurizio Mazzotta

Fotografia: Davide Faggiano

Regia: Maurizio Mazzotta

 

PERDIZIONE:

Con il titolo “Perdizione” si vuole giocare con le due differenti  

accezioni di questa parola, intesa soprattutto in senso etico, ma  

anche in senso materiale, come perdita  di oggetti, che possono  

essere dimenticati o rubati, per esempio quando le persone - come i due protagonisti del corto - sono troppo distratti dalla loro stessa  

mania.

 

Interpreti: Ornella De Mitri e Marcello Panico

Soggetto: Maurizio Mazzotta e Marirò Savoia

Sceneggiatura: Maurizio Mazzotta

Fotografia: Davide Faggiano

Musica: tango originale  di  Massimo Cermola

Regia: Maurizio Mazzotta

 

PER INFO

Galleria d’Arte Stomeo  via Caprarica n.11 Martano (LE)

Tel. 0836.632728  Cel. 333.9721223

 

 

 

 

 

 

 



 

ANNO 2012 LECCE - CARLO V

Lecce: una serata a “A tutto corto” nell’ ambito della

II Biennale Internazionale di Arte Moderna e Contemporanea â€œ Città di Lecce” 2012

 

Nell’ambito della II Biennale Internazionale di Arte Moderna e Contemporanea “ Città di Lecce” 2012, tra i respiri delle opere e i diversi linguaggi dell’Arte moderna e contemporanea, che sostano dal 5 maggio scorso, e che rimarranno fino al prossimo 27 maggio, nelle prestigiose e silenziose sale del Castello Carlo V di una accogliente Lecce, la Galleria D’arte Stomeo di Martano e L’officina delle Parole, hanno organizzato, sabato 19 maggio 2012 alle ore 18:00, nella sala  Maria D’Enghien, una serata â€œA tutto corto” di Maurizio Mazzotta.

La  serata si snoderà  in due momenti:

L’apertura  Ã¨ dedicata alla proiezione del cortometraggio   "Il viaggio del rimorso”.

La seconda parte al tango. Per l’occasione saranno proiettati i corti: "Perdizione" e "El tango es sueno". Seguirà performance di ballo di Angelo e Gabriella.

Elisabetta Opasich condurrà  la conversazione con il regista Maurizio Mazzotta. 

Introduce Pompea Vergaro.

 

Il viaggio del rimorso 

Sinossi: Procurare una dolce morte a chi soffre e chiede di essere aiutato può avere, al di là della religione e della legge, un altro impedimento quando chi chiede di  morire è la persona amata.

Un vecchio racconta di un corvo che entra una notte nella sua stanza e di come  questa presenza inquietante gli riporti  il ricordo della sua donna, scomparsa prematuramente per un male incurabile. Narra così della sua Leonora, che gli chiedeva nella sofferenza atroce di aiutarla a morire, e di se stesso, che non era stato in grado  di fermare il tempo di lei impedito proprio dall’averla amata.

Il corto è del 2011. Ispirato alla poesia Il corvo ( The raven ) di Edgar Allan Poe. Selezionato al BIFEST 2012

 

Perdizione 

Sinossi: Con il titolo “Perdizione” si vuole giocare con le due differenti accezioni di questa parola, intesa comunemente in senso etico, ma che ha anche un significato materiale, come perdita  di oggetti, che possono essere dimenticati o rubati, per esempio quando le persone - come i due protagonisti del corto - sono troppo distratti presi dalla loro stessa mania

Perchè “Chi ha una mania la porta sempre con sé e riconosce chi la condivide. A volte l’incontro tra queste due persone porta alla… Perdizione.

Il corto è del 2006.  Migliore Idea Comica all’Arzanohumorciak. Nel 2007 Premio del pubblico come migliore autore al “Festival del Cinema Invisibile”; finalista a La 25 ora, a “La Cittadella del corto”, a il http://corto.it/" style="color:purple;text-decoration:underline">Corto.it. Nel 2008 premio Corea miglior film nella sezione “Danza e musica al Salento Film Festival”. Nel 2009 per Perdizione Ã¨ stato offerto all’autore uno spazio su IMDb (International Movie Database ) e nel 2011 il film è stato inserito fuori concorso al Berlinale.

 

El tango es Sueno

Sinossi: Uomo e milonga, dunque un tanguero. Tanguero ossessionato: il tango lo perseguita nel sonno con incubi di ballerine che lo rifiutano. C’è un motivo.

Qualcosa gli manca. E quando scopre cosa gli manca, trova una strana soluzione. . .

Il corto è del 2008. Primo premio al Cortomagliese 2009; selezionato al Materafilmfestival..

Lecce-Castello Carlo V, Sala Maria D’Enghien     

 

L’ingresso è gratuito

 

 

 



 

ANNO 2012 LECCE Hotel TIZIANO

SALENTANGO - Lecce


Associazione Culturale Scuola Stabile di Tango Argentino
 Direzione Artistica Sondra Pranzo



 

presenta



 

venerdì 27 gennaio 2012 


 

 

SPECIALE SPAZIO PRE-MILONGA: Orizzonte poetico visivo

 

dedicato alla PROIEZIONE de 

 

"IL VIAGGIO DEL RIMORSO" 


 

ispirato alla poesia Il corvo ( The raven ) di E. A. Poe



scritto e diretto da Maurizio Mazzotta - fotografia di Marc Van Put 





e dei corti "PERDIZIONE" e "EL TANGO ES SUENO"

 

Grand Hotel Tiziano - Lecce - Sala Leonardo ore 20.00 - 21.15

 

L’ingresso allo Speciale spazio pre-milonga Ã¨ gratuito

-----------

 



 

ANNO  2011 BERLINO  

Berlino 1

 

“Perdizione” il corto del regista salentino Maurizio Mazzotta presente al festival di Berlino

di Dario De Carlo
Martedì 15 Febbraio 2011 10:06

Ha preso il via già da qualche giorno il 60esimo Festival internazionale del cinema di Berlino, e oggi ci sarà anche il Salento come protagonista. Perdizione del regista salentino Maurizio Mazzotta, infatti, è presente al Berlinale a fianco del film argentino Il cammino del vino in concorso nella sezione Kulinarisches Kino.

Per questa edizione del festival, che come ogni anno dal 1951, apre i battenti a febbraio, confermandosi uno dei festival cinematografici di maggior prestigio, lo staff ha promosso un modello di presentazione dei lungometraggi in concorso, facendoli precedere da cortometraggi che ne annunciano la cultura di provenienza. Così un film argentino è annunciato da un cortometraggio sul tango, Perdizione appunto. Il film illustra con la sintesi propria dei cortometraggi alcuni aspetti del tango, meglio dei ballerini di tango che, presi dalla passione per la musica e per il ballo, perdono se stessi ed ogni cosa....

Perdizione è uno dei corti più premiati, e vanta ben tre tentativi di imitazione, rintracciabili in Internet. Per questo motivo il corto è presente nel portale IMDb della International Movie Data base, che ha offerto al regista uno spazio in questa enciclopedia del cinema sia per Perdizione sia per un altro suo corto Cuore di mamma. Lo staff di Berlino è venuto così a conoscenza del corto e l’autore è stato invitato a inviarlo come fuori concorso.

Realizzato nel 2006,  premiato come MIGLIORE IDEA COMICA all’Arzanohumorciak ; finalista a La 25 ora. Nel 2007 premio del pubblico come MIGLIORE AUTORE al Festival del Cinema Invisibile; finalista a La Cittadella del corto e a il Corto.it . Nel 2008 premio Corea MIGLIOR FILM nella sezione Danza e musica al Salento Film Festival.

Con il titolo “Perdizione” si vuole giocare con le due differenti accezioni di questa parola, intesa generalmente in senso etico, ma anche in senso materiale, come perdita di oggetti, che possono essere dimenticati o rubati, per esempio quando le persone - come i due protagonisti del corto - sono troppo distratti dalla loro stessa mania. In questo caso la mania è il tango.

Interpreti: ORNELLA DE MITRI e MARCELLO PANICO

Regia: MAURIZIO MAZZOTTA
Soggetto: MAURIZIO MAZZOTTA e MARIRO’ SAVOIA

Sceneggiatura: MAURIZIO MAZZOTTA
Fotografia: DAVIDE FAGGIANO
Musica: Perdizione ( tango originale ) di MASSIMO CERMOLA

Montaggio: DAVIDE FAGGIANO e MAURIZIO MAZZOTTA

Suono: IVAN GENTILE

 

 

 

 

 



 

ANNO 2009. MONTEERONI. EVENING

 

AVVISO-INVITO PER IL 27 NOVEMBRE 

 

Venerdì 27 novembre ore 22 - All'Evening di Monteroni 

 

 

SARA' PROIETTATO IL CORTOMETRAGGIO 

" IL CUORE NEI PIEDI - riflessioni sul tango ", 

di Maurizio Mazzotta e Marirò Savoia.

 

Il cortometraggio è stato in parte girato all'EVENING 

anche grazie alla partecipazione di molti tangueri leccesi 

che hanno accettato di apparire nel film.

 

 

 







              

 

 

 

 

 

L'utilizzo degli scritti e delle immagini di questo sito WEB è libero e gratuito.

Si rilascia l'autorizzazione per eventuali usi ma si fa obbligo, senza alcun compenso, di indicare nome
e cognome degli autori. ( Art. 10 DLGS 154/97 )