Compito o relazione

atteggiamenti e comportamenti quando siamo insieme agli altri

Secondo alcuni studiosi quando siamo insieme agli altri manifestiamo atteggiamenti e comportamenti che tradiscono certe nostre esigenze relative allo stare insieme, riconducibili schematicamente a due fondamentali.

O diamo più importanza a ciò che stiamo facendo o vogliamo fare insieme, oppure diamo più importanza proprio al fatto di stare insieme.

Tendiamo con una certa sistematicità (ovviamente con le dovute eccezioni) o ad essere più impegnati sul compito (qualunque esso sia, anche di gioco) oppure ad essere più impegnati nella relazione.

Per intenderci tutti e due i tipi di comportamento sono importanti e necessari. Si pensi a un amico che organizza un viaggio all'Estero, fa tutto lui e si diverte e noi ci affidiamo e l’anno successivo vogliamo ripetere l’esperienza. E si pensi quando il nostro gruppo di amici subisce degli scossoni per incomprensioni o peggio e c’è chi si prodiga e riesce a rimettere le cose a posto.

Può tornare utile l’allenamento che si propone. Non tanto per conoscere se stessi: basta meditare un attimo sui nostri comportamenti in gruppo per riconoscere le nostre esigenze. Quanto piuttosto per individuare e distinguere con precisione i comportanti e gli atteggiamenti di chi è impegnato sul compito e quelli di chi è impegnato sulla relazione.

Più difficile è senz’altro individuare quegli atteggiamenti e quei comportamenti che, al contrario degli esempi sopra riportati, producono effetti negativi. Così pure è arduo ipotizzare tutta la gamma di questi effetti negativi. Ciononostante sarebbe utile tenerli presente per avere insomma le idee chiare sulle reazioni ( espresse o non ) degli altri quando i nostri comportamenti tendono ad essere solo e soltanto di un certo tipo.

Immaginiamo una situazione come questa. Siete una giovane coppia, omo o etero non ha importanza, giovani e adulti nemmeno. State bene insieme e avete un sacco di amici a cui tenete. Bene! E’ un pomeriggio di autunno-inverno piovoso e freddo ed è un sabato, perciò dopo aver abbondantemente giocato, orizzontalmente, tra di voi, i vostri pensieri corrono ai vostri amici. E’ il momento giusto. Cercate ( per carità non litigate ! ) di individuare i comportamenti di cui sopra, facendo esempi concreti, e ipotizzate le reazioni. Infine ognuno di voi riveli a quale categoria appartiene e quali rischi corre.                                                       ( Vedi gli esempi nel riquadro)

   

    comportamenti che si manifestano quando si ha interesse per il compito

    ricordare lo scopo dello stare insieme (compito di lavoro o tempo libero )

    stabilire obiettivi precisi, strategie per realizzarli, tempi di realizzazione

    fornire spiegazione, dare e chiedere informazioni

    individuare i problemi e proporre anche soluzioni

    

    comportamenti che si manifestano quando si ha interesse per la relazione

    stabilire il contatto

    ascoltare e sostenere le idee degli altri

    reagire positivamente ai comportamenti degli altri

    ridurre le tensioni, favorire la coesione.

 

 

Dedicato a chi sta bene col proprio partner e con gli amici

L'utilizzo degli scritti e delle immagini di questo sito WEB è libero e gratuito.

Si rilascia l'autorizzazione per eventuali usi ma si fa obbligo, senza alcun compenso, di indicare nome
e cognome degli autori. ( Art. 10 DLGS 154/97 )